venerdì 29 settembre 2017

Riscoperto un antico manoscritto Francescano

Nel 2015 è stata scoperta una nuova "Vita di Francesco di Assisi" attribuita a Tommaso da Celano, forse il secondo scritto in onore del Santo un decennio dopo la sua morte. Questa scoperta è stata  ampiamente divulgata dai media. Questa Vita e diversi scritti francescani che la accompagnano (la Regula bullata e le Ammonizioni in particolare), sono in realtà solo una piccola parte di un manoscritto contenente una grande varietà di documenti. Il manoscritto di 122 fogli è conservato presso la Bibliothèque nationale de France (BNF NAL 3245) ed è disponibile nella sua interezza sul sito web di Gallica (http://gallica.bnf.fr/ark:/12148/btv1b10516082m/f8.image)

Dal 20 al 22 settembre 2017, la BNF e l’Institute de recherche et d’histoire des teste  ha organizzato a Parigi, sotto la direzione di Jacques Dalarun, un dibattito che ha cercato di esplorare e cercare di comprendere questo  manoscritto originale (www.irht.cnrs.fr/?q=en/agenda/le-manuscrit-franciscain-retrouve).

Il manoscritto solleva molte domande, avendo un aspetto piuttosto modesto e di dimensioni ridotte (120 mm per 80mm). E’ chiaramente contrassegnato da una enfasi morale  escatologica, era uno strumento al servizio dei predicatori itineranti nei primi anni del 1240? Tutto sembra indicare che si compone di  diversi scrittori: chi erano? Frati francescani italiani che hanno studiato a Parigi? Era per uso individuale o collettivo? Così tante domande!

Nessun commento:

Posta un commento